Skip to content

Hannah Montana non può essere addomesticata

luglio 14, 2010

Abbiamo parlato dell’artista con maggior numero di followers su Twitter (Britney Spears con 5.330.498 utenti ad oggi). Una cantante dalla carriera molto simile alla nostra Toxic girl invece ha detto bye bye a Twitter ed al mondo del micro-blogging: stiamo parlando di Miley Cyrus, classe 1992.

La carriera della nuova teen sensation tutta stelle e strisce ricorda vagamente quella di Britney Spears grazie ad un elemento in comune: la Disney. Britney nel Mickey Mouse Club, Miley come Hanna Montana, storia di una teenager che con l’ausilio di una semplice parrucca si trasforma nella popstar del momento e senza che nessuno la riconosca (mi ricorda il binomio Clark Kent/Superman). La nostra Miley fino ad oggi, ha venduto dischi sia con il suo vero nome che come Hanna Montana, un vero e proprio brand dal merchandise infinito: astucci, vestiti, profumi, abbigliamento, DVD, chupa chups, puzzle, giocattoli e persino trucchi (per non accellerare i tempi visto si vedono magliette taglia 5-6 anni con su scritto “Sexy Girl”… se a 16 uno dei regali più ambiti è il seno nuovo a 18 ci sono le chiavi per la casa chiusa).

La non più Hannah Montana adesso sta promuovendo il suo nuovo album “Can’t be tamed”, non posso essere addomesticata.

Miley Cyrus GAY

A vedere la clip che accompagna la title track dell’album c’è da crederci. Miley a Londra si è esibita al G.A.Y. club per supportare l’uscita dell’album: da idolo delle bambine/principessine ad amica delle drag queen! L’album è un pout pourri di sonorità elettroniche, dance, utilizzo di vocoder accompagnato da una copertina che vede la nostra Miley in posa ammiccante, che sicuramente non sta aspettando il suono della campanella come ai tempi di Hannah Montana.

La svolta sexy della cantante era inevitabile: Britney docet! In un mondo discografico dove la musica si vende sembra diventato quasi un plus, le ragazzine che iniziano con l’aria svampita ed innocente, magari facendo dichiarazioni sulla propria verginità, nel giro di pochi anni o mesi si trasformano in revisitazioni di Jessica Rizzo. È un processo inversamente proporzionale: al calare della lunghezza dei vestiti si impennano le vendite e il rumore mediatico che le accompagna.

Notare che il video ufficiale su Youtube di Can’t Be Tamed conta 3.1768.294 visualizzazioni ad oggi. Quindi abbandonare le magliettine rosa confetto per le calze a rete, borchie e gonne inguinali porta i suoi frutti…

Come accennato sopra, la Miley differisce nel campo social: insieme al reggiseno ha messo al chiodo il suo account Twitter, dicendo che si era stufata e che voleva dedicare la sua esistenza alle “persone vere”.

Qua in basso il nuovo video “Can’t Be Tamed” e la sua dichiarazione/canzone con la quale ha detto addio a Twitter.

Lascio a voi ogni commento…

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: